Eventi

The Domingo Night

Quando 
Domenica, 22 Febbraio 2015
Dove 
Stazione Gauss | Piazzale Falcone Borsellino, 17

Domenica 22 febbraio si balla con The Domingo Night!

Ragetton - Denbow - Salsa - Merengue - Bachata

Apertura porte alle ore 23 e 30,

L'ingresso è riservato ai tesserati.

Cena degustazione

Vini Selvagrossa abbinati a salumi e carni Sa Tanca
Quando 
Mercoledì, 18 Febbraio 2015
Dove 
Stazione Gauss | Piazzale Falcone Borsellino, 17

Stazione Gauss presenta i suoi prodotti del territorio!

Menù:

Degustazione di salumi accompagnati da Muschèn

Maialino da latte accompagnato da Trimpilin

Degustazione di formaggi accompagnati da Poveriano

 

L'ingresso è riservato ai soli soci.

Per partecipare alla cena è necessario prenotarsi, i posti disponibili sono limitati.

Per le prenotazioni: Luca 3341021748 

 

Ultima fermata

Quando 
Venerdì, 30 Gennaio 2015
Dove 
Stazione Gauss | Piazzale Falcone Borsellino, 17
Artisti 
Le strade, Roberto Beretta

21:30-23:30 Concerto live "Le Strade"

23:30-03:00 Dj set Roberto Beretta

Ingresso riservato ai tesserati.

BASS STATION w/ ZION TRAIN (UK)

Hosted by MC SHOT + Warmup Dub - Roots / Aftershow Drum & Bass
Quando 
Sabato, 14 Febbraio 2015
Dove 
Stazione Gauss | Piazzale Falcone Borsellino, 17

No Bass No Party, in collaborazione con Stazione Gauss è orgogliosa di presentare un nuovo format di serata: BASS STATION.

Un esplorazione per capitoli della Bass Music e della Sound System Culture, nella quale Pesaro ospiterà i fondatori e gli innovatori di spicco di questi generi.

Il primo capitolo vede, grazie alla collaborazione con Elastica Records e Universal Egg, ospite dall'Inghilterra il Live set degli  Zion Train (Neil Perch + Fitta Warri) veterani di 25 anni della scena Dub e Reggae con oltre 2000 live sotto la cintura. Per l'occasione suoneranno i pezzi del loro ultimo lavoro, "Land Of The Blind", in uscita sulla forward-thinking Elastica Records di Milano, etichetta di spicco della scena underground Italiana. Formati nel 1988 a Oxford come Sound System, nel corso della loro pluridecennale carriera pubblicano più di 13 album. 

Nella nostra terra iniziano a lavorare nel 2007 insieme all'Elastica Records, collaborando con artisti italiani come 99 POSSE, NUMA CREW, ALMAMEGRETTA, ANTIPLASTIC, NATURAL DUB CLUSTER, DEDUBROS e ININTESI.

Ne segue una release entusiasmante, che spazia dal reggae/dub alla dubstep, passando da sonorità più taglienti e aggressive, per tornare nel mood reggae con escursioni nella Drum & Bass.

Dagli Zion Train ci si può aspettare un live di altissimo livello, con sonorità potenti e coinvolgenti. In questo campo aiuta la location, la Stazione Gauss vanta infatti uno degli impianti più precisi e potenti del litorale. Non resta che ballare.

 

Host della serata è MC SHOT da Roma, hypeman delle migliori serate Drum & Bass italiane e lyricist di professione, costante collaboratore con i più importanti produttori DnB italiani fra i quali  MAZTEK, HANZO & RANDIE, SEMANTICS, KROT. Lo potete trovare su uscite della Subculture, Trust In Music e Respect Records.

Proveniente da un background Hip Hop, con la sua voce condivide la console insieme a pilastri della Drum & Bass (e non) mondiale: Dub Fx, Aphrodite, Serial Killaz ,Audio, Prolix, Black Sun Empire, InsideInfo, Optiv & Btk, Mefjus e Billain.

Dal novembre 2014 collabora con Bass Island FM Radio, presentando a rotazione con MC Zubee il radio-show 'Neuro Contact', ideato da Nolog.

Warmup Dub - Roots / Aftershow Drum & Bass a cura di No Bass No Party:

SYNTH ETHICS  (Showcase)

PLOT B2B TOO SICK (DELTA 9 RECORDINGS)

SPIN OFF

 

No Bass No Party è un movimento che cura l'organizza di eventi musicali Bass Music e della promozione della Sound System Culture nella provincia Pesarese e del Montefeltro. 

 

TIMETABLE

Disponibile a breve.

Visual Mapping by vXa

 

Ingresso riservato ai tesserati.

 

Workshop di pizzica pizzica

Danza tradizionale salentina
Quando 
Sabato, 14 Febbraio 2015
Dove 
Stazione Gauss | Piazzale Falcone Borsellino, 17

14 - 15  febbraio 2015

sab. 17.00/19.00; dom. 11.00/13.00 e 15.00/17.00

La pizzica pizzica è una danza ludica che si balla in coppia (uomo-donna e donna-donna), solitamente all’interno di uno spazio circolare denominato “ronda”, delimitato dai suonatori e dagli spettatori. Questo ballo, legato al mondo contadino e pastorale, appartiene alla più ampia famiglia coreutica della tarantella meridionale. Con il boom economico e la conseguente scomparsa del mondo rurale, la pizzica ha perso la sua funzione sociale. Rimossa per lungo tempo, a partire dagli anni ’90 la musica e la danza di tradizione salentina sono state recuperate e hanno conquistato un pubblico vastissimo, assumendo inevitabilmente nuovi significati e funzioni.

Il workshop, suddiviso in tre incontri per un totale di 6 ore di danza, è rivolto ai neofiti e a quanti vogliano  approfondire la conoscenza di questa danza.

Ogni incontro si aprirà con un breve  riscaldamento, a cui farà seguito la lezione pratica finalizzata all’apprendimento dei passi, delle posture e della dinamica della pizzica pizzica salentina; saranno dedicati  alcuni momenti ad approfondimenti culturali sul tema.

Si raccomanda ai partecipanti di indossare scarpe comode e di portare un foulard o un fazzoletto

min./max partecipanti: 8/20 persone

per iscrizioni e info:  3391259144 (Camilla)

 

Superfici di compensazione

Tito Gargamelli
Dove 
Stazione Gauss | Piazzale Falcone Borsellino, 17
Data Mostra 
dal 7 Febbraio, 2015 al 6 Marzo, 2015

Le superfici di compensazione ecologica hanno essenzialmente “lo scopo di collegare biotopi isolati (se necessario creandone di nuovi), favorire la varietà delle specie, ottenere un impiego del suolo il più possibile naturale e moderato (protezione delle risorse naturali fondamentali quali suolo, acqua e aria), integrare elementi naturali nelle zone urbanizzate e animare il paesaggio (art. 15 ordinanza sulla protezione della natura e del paesaggio (OPN). (bafu.ch)

 

Tito Gargamelli (1972), senigalliese di nascita, vive e lavora a Urbino, dove avvia nel 2014 Unglorious Artist, uno spazio creativo che apre uno spiraglio di contemporaneità in una delle più celebri cornici rinascimentali d’Italia.

Si trova a Fossombrone quando comincia a dipingere all’età di quindici anni, da autodidatta. È dapprima catturato dagli impressionisti e dalla pittura astratta, nonchè affascinato dai volumi dei grandi maestri classici. Si affaccia al mondo dell’arte frequentando un gruppo di artisti forsempronesi più grandi di lui, che gli permettono di sperimentare ed esporre le sue prime opere nelle collettive da loro organizzate.

La vita di paese inizia ben presto a calzargli stretta e comincia così il suo girovagare per il mondo, alla ricerca di nuovi stimoli: India, Indonesia, Thailandia, Senegal, grandi capitali d’Europa, luoghi che lo conducono verso orizzonti fino a quel momento sconosciuti.

Il suo percorso artistico subisce un brusco cambiamento quando baratta tre dipinti a olio per un PC portatile: passa dai dipinti alla fotografia digitale, che diviene il mezzo prediletto per esprimere la sua poetica.

Utilizza le superfici, le sovrappone dando loro una nuova esistenza. Ritrae corpi nudi e li tatua con i suoi vecchi dipinti tribali o con superfici murarie; fotografa paesaggi sovrapponendo elementi urbani e naturalistici. Si creano così nuovi spazi, spazi dell’anima, spazi dell’immaginario, spazi altrimenti dimenticati nella cultura odierna: i concetti di tribalismo e di cultura pagana sono cari all’artista e rieccheggiano tanto nei soggetti delle sue composizioni quanto nell’utilizzo di textures e di elementi caratteristici.

Tito Gargamelli sente “il bisogno di ridare al paesaggio naturale l’apertura che gli è stata rubata dall’urbanizzazione” e al contempo sente forte l’esigenza di “ridare alla cultura una zona di compensazione per respirare”.

L’ispirazione di questa mostra arriva dall’esempio di un paese di piccole dimensioni come la Svizzera, dove l’utilizzo spropositato della superficie territoriale (a fini urbanistici o agricoli, ovvero con processo di modificazione dell’uomo) ha portato le autorità competenti a varare una legge federale per ripristinare i processi naturali di scambio tra habitat di diverso potenziale ecologico. Si tratta di superfici di compensazione dove la natura si riappropria della sua biodiversità.

Le Superfici di compensazione di Tito Gargamelli sono opere in cui la compenetrazione delle diverse textures permette alla società contemporanea di riappropriarsi di elementi caratteristici del tribalismo e della mitologia pagana. L’artista impone al pubblico una riflessione sulla perdita di questi elementi e lo fa attraverso i muri scrostati che diventano cielo, i nudi dei corpi che si travestono da icone del paganesimo e si mostrano come sculture decadenti fatte di intonaci scrostati.

Durante il perdiodo espositivo ci sarà un happening nel quale l’artista effettuerà ritratti fotografici al pubblico partecipante. 

Tutte le opere in mostra sono disponibili in files digitali, che l’artista fornisce all’acquirente in alta risoluzione. “Siamo nel 2015: vendere la stampa di una foto, per me, non ha più senso” (Gargamelli).

http://titogargamelli.wix.com/titogargamelli

 

 

Tipologia Artista 
Fotografia
Nome Artista 
Tito Gargamelli

Rock'n'Circus Vol.3

Obelisco Nero in concerto
Quando 
Sabato, 7 Febbraio 2015
Dove 
Stazione Gauss | Piazzale Falcone Borsellino, 17
Artisti 
Obelisco Nero

La musica di Obelisco Nero è un concentrato di energia trascinante che alterna follia e riflessione in un turbinio di note che accarezzano l’anima per portarla mano nella mano ad un ritmo sempre più crescente di danze sfrenate. Est, Ovest, Nord e Sud, vengono equamente rappresentati nel loro programma musicale, con un respiro europeo che lambisce naturalmente le coste di tutto il Mediterraneo.

“Sono ingombranti, è inutile negarlo, ma di quell’ingombro che fa festa e allegria”

Il nome del gruppo Obelisco Nero, è liberamente ispirato all’omonimo personaggio del film “Gatto Nero, Gatto Bianco” (1998) di Emir Kusturica.
“Grand ensemble” di 14 musicisti, in gran parte diplomati presso il Conservatorio Statale di Musica “G. Rossini” di Pesaro, suonano insieme dal luglio 2008 ed in questi anni hanno tenuto oltre 200 concerti in Italia.

OBELISCO NERO SONO:

Stephane Brocca – Chitarra, Voce
Matteo Facchini – Fisarmonica
Oreste Vitali – Clarinetto
Giorgio Vampa – Sax Tenore, Sax Alto
Federico Mei – Batteria
Iacopo Barocci – Pianoforte, Fisarmonica
Michele Vagnini – Viola
Fabio Generali – Chitarra, Ukulele
Andrea Gobbi – Contrabbasso
Jacopo Curzi – Percussioni, Batteria
Agazio Cosentino – Tromba
Elisabetta Del Ferro – Viola da Gamba
Marco Petrolati – Tuba, Trombone
Ilaria De Maximy – Oboe, Corno Inglese

Il concerto sarà alle ore 23.

Ingresso riservato ai tesserati.

SOLID FOUNDATION | DJ MADKID & MODDI MC in MAD CHILLIN TOUR

Quando 
Sabato, 21 Febbraio 2015
Dove 
Stazione Gauss | Piazzale Falcone Borsellino, 17

Burnin Melody & Kmaiuscola in collaborazione con Stazione Gauss presentano "MAD CHILLIN TOUR" con:

DJ MADKID & MODDI MC

OPEN ACT: BURNIN MELODY

Ingresso riservato ai soci.

Il legame intrinseco dato tra Stazione Gauss, Burnin Melody e Kappa Maiuscola è nato con l' obiettivo di promuovere una cultura musicale sana e di qualità, all'interno di uno spazio creatosi come zona franca nella città di Pesaro, dove lo scopo principale risiede nel portare alle orecchie del pubblico l'universalità della Black Music intesa come arte, disciplina e vibrazione positiva che influenza pensiero e anima.

Un viaggio che parte dallo Ska al Rocksteady, dal Soul al Funk, passando per Rithym 'n Blues, raggiungendo il Roots Reggae e la Dancehall, l’Hip Hop e le nuove sonorità post 2000.

Solid Foundation è un appuntamento che si svolge ogni terzo Sabato del mese,ispirato da un famoso pezzo dei Congos che urla quanto una tradizione solida e dalle radici profonde sia importante nella società attuale.
Solide fondamenta necessarie per sopravvivere in un mondo dove l'individuo fa la differenza e porta valore aggiunto.

L'ambizioso progetto presenterà serate di alto livello musicale portando un’impronta di ciò' che è la musica nera al pubblico; attraversando panorami locali, nazionali ed internazionali con l’obiettivo di creare un movimento ed un solido gruppo di persone che ama la musica, dando loro un posto e una serata fissa mensile resa ancor più piacevole da un ottimo impianto sonoro e una piacevole location situata proprio a fianco alla stazione di Pesaro.

::SOULKITCHEN::

∆ Vinyl Dj-Set ∆
Quando 
Venerdì, 13 Febbraio 2015
Dove 
Stazione Gauss | Piazzale Falcone Borsellino, 17

Dopo essere stati ospiti per la prima volta a Pesaro questa estate al Moloco, SOULKITCHEN ROMA torna a farci ballare alla Stazione Gauss.

Johnny Hell & Viktor Uolf sono un duo di djs,promoter, speaker radiofonici e instancabili collezionisti di sonorita' a 45 e 33 giri. 

I loro dj-set decisamente eclettici sono a base di Soul Music, Funk, R&B, Jive, Jazz, Psych, Old school, Black Rock&Roll, Northern, Garage, Disco, Salsa, AfroFunk, Boogaloo, Tittyshakers, Boogie, Moog & Synth Stuff, Latin Grooves, Cumbia & Exotica, Nu Disco, ReEdit & Remixes of Funk & Soul.

La loro passione costituisce un atto d'amore verso la tradizione della musica afroamericana e le sue sterminate diramazioni.

Hanno suonato e sono stati resident nei principali club della Capitale (Angelo Mai, Rialto, Circolo degli Artisti, MIcca Club e Brancaleone fra gli altri) oltre ad aver scaldato il dancefloor come ospiti in diverse serate e locali in Italia e all'estero (Gran Varieta' allo Spazio 211 di Torino e lo storico Bassy Club di Berlino, solo per citarne un paio).

Come promoters hanno organizzato live di artisti come Mad Professor, Andre Williams, Messer Chups, Charles Bradley, The Slackers, Hannah Williams & the Tastemakers, Vic Rice Dub Side of The Moon, Jess Roberts, Lil' Gizzelle, Soulful Orchestra, The Baker Brothers, e condiviso la consolle con dj di fama internazionale come Andy Smith (Portishead), Dj Format,Marc Hype, Keb Darge, Luca Sapio, El Nino e Lady Kamikaze del Lady Luck CLub di Londra, Mr.Mojo(JesterWild), Bill Kealy, Soulful Torino, Dj Smoove, Ollie Teeba degli Herbaliser, Mr FineWIne (Downtown Soulville NYC), Kym Fuller aka Miss Shingaling da New York, Kristian Auth, Nick RecordKicks.

Per ulteriori info:

http://soulkitchenroma.blogspot.it/

Visual: P D P

.The groove of Rome.

Riservato ai soli tesserati StazioneGauss

INFO: grooveofrome@gmail.com

CINEFORUM "Fagioli e scazzottate"

Altrimenti ci arrabbiamo
Quando 
Martedì, 17 Febbraio 2015
Dove 
Stazione Gauss | Piazzale Falcone Borsellino, 17

...altrimenti ci arrabbiamo (1973)

Regia: Marcello Fondato

Soggetto e Sceneggiatura: Marcello Fondato e Francesco Scardamaglia

Musica: Olivers Onions

Produzione: Mario Cecchi Gori

Sinossi:“Siamo a Madrid: Ben (Spencer), meccanico e pilota di rally, culla il sogno di aggiudicarsi una fiammante Dune Buggy rossa, primo premio di un imminente rallycross. La gara, combattuta e ricca di paurosi ma in cruenti scontri, viene sì vinta da Ben, ma ex aequo con Kid (Hill), sua vecchia e girovaga conoscenza, giunto da poco in città. Il problema adesso è come dividersi il rombante trofeo: mentre i due danno vita a un’inedita tenzone a base di birra e salsicce, gli sgherri di un potente boss del luogo fanno irruzione nel locale, minacciano gestori e avventori del limitrofo luna park e, non paghi, finiscono bruciando le Dune Buggy di Ben e Kid. A questo punto prende avvio un tortuoso e ludico cammino per far sì che il “capo” (un John Sharp bleso e infantile), spalleggiato da un bizzarro dottore­psicologo tedesco impersonato da Donald Pleasance, ricompri loro l’amata autovettura.” (fonte: pag. 37 Bud Spencer & Terence Hill di Marco Bertolino e Ettore Ridola, Gremese editore).

Volenti o nolenti tutti sanno chi sono Bud Spencer e Terence Hill, il dinamico duo che rimane indelebilmente scolpito come simbolo di giustizia e bontà predicata a suon di cazzottoni e scodellate di fagioli. Chi ha vissuto l’infanzia e la pre­adolescenza coi loro film non può che prenderli come modello da seguire. Un’icona della cultura cinematografica paragonabile a quella di Guerre Stellari alla portata di tutti.
Dopo anni di repliche televisive, ad opera di Rete 4, finalmente una rassegna di film della coppia per apprezzarne meglio i film in compagnia e su grande schermo.

Ingresso riservato ai soci.

Pages