Half past "me"

Dove 
Stazione Gauss | Piazzale Falcone Borsellino, 17
Data Mostra 
dal 13 Febbraio, 2016 al 27 Marzo, 2016

Thomas Cipolletta è nato a Pesaro nel 1991. Da bambino comincia a disegnare, fantasticando sul suo futuro da artista. Il percorso scolastico accompagna la sua passione per l’arte: frequenta la Scuola d’Arte Mengaroni e prosegue alla Scuola Internazionale di Comics a Jesi, con un breve intervallo di un anno all’Accademia di belle arti di Urbino.

Thomas è un artista. Non serve essere affermati e vendere in tutto il mondo (ancora) per esserlo. Lui è nato con il pennello in mano. Non solo bravo tecnicamente, ha un estro creativo incredibile e confeziona le sue “creature” dal principio alla fine: con l’aiuto del padre tira la tela sul telaio a mano (lavoro di precisione e fatica!) e una volta dipinta la incornicia personalmente.                                                                                              

Half past “me” presenta per la prima volta al pubblico i dipinti di Thomas Cipolletta; “e mezzo me”, in un inglese volutamente inesatto, rappresenta la metà dell’artista nel quale si sente totalmente libero di esprimersi, la pittura. Con una chiave di lettura un po’ sarcastica in realtà: il Thomas pittore si sente libero, il Thomas illustratore deve seguire invece la trama della storia da raccontare. Entrambe le sue metà sono però sospinte dalla stessa anima, un’anima creativa, divertente, riflessiva e molto sensibile. E una non esclude del tutto l’altra.

Alla mia domanda “da cosa trai l’ispirazione?”, Thomas risponde:

“sono tante le mie ispirazioni! Per esempio la musica: essendo un polistrumentista, la musica mi accompagna in ogni mio percorso creativo. Il mondo animale mi affascina moltissimo. I grandi altlanti degli animali sono ancora oggi tra le mie letture preferite: sfogliando quelle grandi pagine mi perdo ad osservare ogni minimo dettaglio. E poi le due Guerre Mondiali suscitano in me un forte interesse, avendo coinvolto in maniera diretta due generazioni della mia famiglia.”

Questa volta è per me davvero difficile racchiudere in poche parole tutto ciò che mi ha colpito nelle opere e nella persona di Thomas Cipolletta. L’amore per la natura e per gli animali, talvolta mostrati con vena giocosa, talvolta con la cruda intenzione di mostrare a quale martirio stiamo sottoponendo il pianeta intero.

I dipinti esposti hanno sicuramente una forte vena illustrativa, nei quali però la trama della storia è decisa solo e soltanto dalla mano/anima dell’artista.

Ricordo al pubblico che tutte le opere sono in vendita: comprare arte significa far sì che artisti come Thomas possano continuare a riempire il mondo di “bellezza”.

(Elisabetta Furlani)

L’inaugurazione si terrà sabato 13 febbraio dalle ore 19 alla presenza dell’artista.

Per maggiori informazioni arte@stazionegauss.it

Tipologia Artista 
Pittura
Nome Artista 
Thomas Cipolletta
Bio Artista 

Thomas Cipolletta è nato a Pesaro nel 1991. Da bambino comincia a disegnare, fantasticando sul suo futuro da artista. Il percorso scolastico accompagna la sua passione per l’arte: frequenta la Scuola d’Arte Mengaroni e prosegue alla Scuola Internazionale di Comics a Jesi, con un breve intervallo di un anno all’Accademia di belle arti di Urbino (sezione Pittura). Trae ispirazione dalla musica, dal mondo naturale e animale, e dalla storia delle due Guerre Mondiali, raccontata dalle testimonianze di chi l'ha vissuta. Si occupa di illustrazione editoriale e parallelamente porta avanti i suoi progetti personali di pittura, con i quali, senza regole e restrizioni, trasforma i suoi pensieri e le sue sensazioni in dipinti.