Lorenzo Amadori

Il tempo della lumaca
Dove 
Stazione Gauss | Piazzale Falcone e Borsellino, 17
Data Mostra 
dal 5 Dicembre, 2014 al 6 Gennaio, 2015

Il viaggio di Stazione Gauss nell’arte comincia con Lorenzo Amadori, pittore e scultore pesarese che si forma alla Scuola del Libro e all’Accademia di Belle Arti di Urbino. La sua arte si inserisce alla perfezione nel contesto contemporaneo, senza rinunciare a una raffinata abilità tecnica. Ironico nella scultura, intimo e graffiante nella pittura, Amadori si esprime in maniera del tutto personale.

Utilizza il mondo animale per le sue sculture e lo fa in modo davvero divertente. Dietro l’aspetto ludico (come non sorridere di fronte ad un pinguino con i calzettoni!) si celano messaggi profondi, per nulla scontati. Sono spunti per riflettere sull’esistenza in questa nostra società, troppo spesso interessata all’apparire e al vil denaro.

Nella pittura immediatamente colpiscono i tagli inconsueti con i quali i soggetti abitano le tele. I personaggi raccontano storie complesse verso le quali ci guida il titolo attribuito dall’artista, oppure ci spiazza. Si prova una sorta di spaesamento spazio-temporale: ne è responsabile l’uso del colore? La prospettiva? La resa dettagliata dei particolari? L’utilizzo di elementi surreali e metafisici?

La risposta spetta alla mente di chi guarda, perché il lavoro dell’artista (e Lorenzo lo sa bene) è quello di stimolare il pensiero critico dell’osservatore.
Dunque cosa pensare di una docile maialina che indossa scarpette sexy (“Perle ai porci”)?

 

Tipologia Artista 
Pittura
Nome Artista 
Lorenzo Amadori
Bio Artista